Fecondazione eterologa, Italia in grave ritardo
Fecondazione eterologa, Italia in grave ritardo
ottobre 11, 2016
L'Italia ha messo in regola la legge 40
L’Italia ha messo in regola la legge 40
ottobre 16, 2016

Come accedere alla PMA

Come accedere alla PMA

La coppia che intende accedere alla procreazione assistita deve esprimere la propria volontà sottoscrivendo congiuntamente il consenso informato ricevuto dal medico responsabile della struttura sanitaria in cui verrà compiuto l’intervento.

Tra il momento del consenso e l’intervento devono trascorrere almeno sette giorni, durante i quali il consenso può essere revocato fino alla fecondazione dell’ovulo.
L’intervento deve essere effettuato presso strutture pubbliche o private autorizzate dalle Regioni e iscritte in un apposito registro istituito presso l’Istituto Superiore di Sanità.
Deve essere sempre garantito un supporto psicologico alla donna che ne abbia necessità.
Al termine della prestazione viene redatta una relazione conclusiva, clinica e biologica, destinata al medico curante e consegnata all’utente e in cui devono essere indicati:

  • la procedura impiegata ed i dettagli della stessa;
  • i dati di laboratorio;
  • eventuali farmaci utilizzati;
  • il risultato ottenuto;

ogni indicazione terapeutica utile al curante per il periodo successivo alla procedura effettuata.
Il nato assume lo stato di figlio nato nel matrimonio o fuori del matrimonio (a seconda che i genitori siano coniugati o conviventi). Non è possibile alcun ripensamento per la coppia che fa ricorso alla procreazione assistita: al momento della nascita, infatti, la madre non può esprimere la volontà di non essere nominata nell’atto di nascita, né il padre può contestare la paternità.
Per tutelare l’embrione è vietata la sperimentazione (salvo che si tratti di ricerca clinica a tutela dello sviluppo e della salute dell’embrione stesso); sono vietati gli interventi di clonazione; è vietata la fecondazione di gameti umani con gameti di specie diversa e la creazione di ibridi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *