Nel drammatico quadro italiano in cui la natalità è ai minimi storici, è boom di figli nati in provetta. Circa diecimila bimbi sono venuti alla luce nel 2012 (ultimo dato Censis disponibile) grazie alla scienza.
Un aumento, quello registrato dal 2005, che è pari al 170%: circa 30.750 coppie si erano rivolte alla scienza per avere un figlio nel 2005; oltre 54.450 nel 2012. Tra i principali motivi che spingono le coppie a rivolgersi alla procreazione medicalmente assistita ci sono quelli legati a problemi di infertilità o sterilità.
Inoltre, dalla ricerca “Diventare genitori oggi” effettuata dal Censis in collaborazione con la Fondazione Ibsa, su un campione di medici specialisti (ginecologi, andrologi e urologi), emergono anche altri dati puntualmente presi e rilanciati da gran parte dei media. Come quello riguardante il 62% dei medici specialisti che ritengono i pazienti non adeguatamente informati sui problemi di infertilità e sterilità e sulle tecniche di procreazione medicalmente assistita: in fondo fa sempre comodo ritrarre un Paese, come l’Italia, avvolto da un velo di oscurantismo clerical-conservatore.
Aumentano considerevolmente le coppie che in sette anni sono ricorse alla scienza, ma la percentuale di probabilità di avere un bambino rimane la stessa: nel 23,2% dei casi si arriva alla gravidanza.
Secondo il rapporto presentato ieri, poi, le coppie che fanno ricorso alla fecondazione assistita potrebbero essere molte di più: il 75% degli specialisti è convinto anche che la crisi economica scoraggi le coppie che devono ricorrere alla procreazione medicalmente assistita.
Ma cosa c’è alla base della bassa natalità? Una delle risposte arriva da un altro dato emerso dalla ricerca: la scarsa propensione degli italiani ad avere figli è ricondotta principalmente a motivazioni economiche (75,3%). E così, invece di risolvere i problemi economici e sostenere le coppie italiane a formare una famiglia (magari in un’età ideale per poter avere dei figli), si preferisce facilitarle nel ricorrere alla scienza.

 

Fonte: Luca Cirimbilla

L’ultima Ribattuta

aprile 30, 2015
provetta

Natalità zero in Italia, ma è boom con la provetta

Nel drammatico quadro italiano in cui la natalità è ai minimi storici, è boom di figli nati in provetta. Circa diecimila bimbi sono venuti alla luce […]
aprile 17, 2015
I-diritti-del-malato-calpestati-dalla-legge-40

I diritti del malato calpestati dalla legge 40

Due giorni fa, la legge 40 sulla procreazione medicalmente assistita è tornata davanti ai giudici. Questa volta alla corte costituzionale è stato chiesto di valutare l’incostituzionalità […]
aprile 8, 2015
supporto-psicologico

Supporto Psicologico a tutto tondo

Il desiderio di avere un figlio e l’urgente aspettativa di maternità e di paternità attivano stati emotivi e sentimenti intensi, spesso contrastanti. Il percorso di procreazione […]
marzo 30, 2015
Estensione legge 40 per patologie genetiche

Legge 40, perché estenderla al rischio di patologie genetiche

Due donne hanno scelto l’aborto per evitare che i loro figli soffrissero di malattie trasmissibili. Con la procreazione assistita il rischio si poteva evitare. La loro […]