Le prestazioni che il Servizio sanitario nazionale assicura in tutte le regioni viene rivisto profondamente nell’elenco delle prestazioni di genetica.

Qui è stata introdotta la consulenza genetica e sono state inserite sia prestazioni di elevatissimo contenuto tecnologico, come l’Adroterapia, e tecnologia recenti, come la radioterapia stereotassica.
Sono stati introdotti, inoltre, gli ausili informatici e di comunicazione, le attrezzature domotiche, le carrozzine con sistema di verticalizzazione e quelle per le disabilità. Nel nuovo nomenclatore ci sono gli arti artificiali a tecnologia avanzata ed i sistemi di riconoscimento vocale ed è aggiornato l’elenco delle malattie rare. Oltre cento, tra singole malattie rare e gruppi di malattie, sono stati inseriti.

Per quanto riguarda le malattie croniche sono state introdotte sei nuove patologie: la sindrome di talidomide, l’osteomelite cronica, le patologie renali croniche, il rene policistico autosomico dominante, l’endometriosi negli stadi clinici moderato e grave, la broncopneumopatia cronico ostruttiva. Per quanto riguarda il capitolo dei vaccini, sono introdotti l’anti-papillomavirus, l’anti-pneumococco e l’anti-meningococco.

Infine, tra le novità ci sono l’introduzione dello screening neonatale per la sordità congenita e la cataratta congenita e i disturbi dello spettro autistico.

Ago 2, 2016
Cosa succede nei nuovi Livelli essenziali di assistenza

Cosa succede nei nuovi Livelli essenziali di assistenza (LEA)?

Le prestazioni che il Servizio sanitario nazionale assicura in tutte le regioni viene rivisto profondamente nell’elenco delle prestazioni di genetica. Qui è stata introdotta la consulenza […]